Front National, il partito omofobo che (alcuni) gay amano

ef040cf7-8cd5-488d-8c60-5539ca62e33b

Oggi, addì 7 maggio 2017, la Francia sceglierà il proprio destino politico con il ballottaggio tra Emmanuel Macron, ex Ministro dell’economia, dell’industria e del digitale del governo Hollande, e Marine Le Pen, a capo del Front National, un partito di estrema destra, xenofobo, antieuropeista e, qui sta il punto, molto votato dai gay francesi.
Non una sorpresa dell’ultimo minuto, dato che da parecchi anni, in Francia, manciate di gay, e non molte meno lesbiche, si stanno spostando verso destra. Questo accade oggi, nonostante già nel 2013 Marine Le Pen si fosse espressa contro i matrimoni same-sex (ma senza scendere in piazza contro di essi) e, nell’ultimo programma elettorale, proponga di tornare a limitarsi ai PACS.

Continua su La Falla.

Violenza sulle donne. Un’immagine, due usi.

In un articolo per bossy.it dove parlavo della responsabilità che gli uomini dovrebbero avere nei casi di femminicidio, e non solamente responsabilità penale, e della campagna di sensibilizzazione/petizione/altro su Change.org, promossa dall’avvocata Lucia Annibali e dalla deputata PD Alessia Morani.

shAMmVtlASpTLxr-800x450-noPad

L’immagine utilizzata è piuttosto imbarazzante. Prima di tutto perché in un appello rivolto agli uomini si mostra una donna, implicitamente picchiata da un uomo. Ancora una volta è la vittima ad essere mostrata. Continua a leggere

How to get a bikini body: l’ambivalenza di un meme

Sono anni che dicono che internet ci rende stupidi e un po’ credo sia vero. Un certo uso dei meme per esempio potrebbe essere sia una condensazione di un pensiero, di un intero percorso, di un’idea. Potrebbe essere la summa assoluta, l’epigrafe perfetta, la battuta rivelatoria, una bomba di intelligenza e arguzia.

Ma potrebbe anche essere una riduzione ai minimi termini, una perdita di complessità, un colabrodo di buone intenzioni.

Questa serie sul corpo da spiaggia è un buon esempio.

La si fa facile, ok. Con stili diversi, ma la si fa facile. Per un momento ho pensato anche io che comunque ho qualche problema coll’andare al mare: che ce vò! è così facile! 

Continua a leggere